Il Nuovo millennio

2000-2001  Presidente Gianpaolo Busseni

L’anno Lionistico di inizio millennio è stato caratterizzato da un rinnovato sostegno verso i Service tradizionali del Libro Parlato e Gruppo Verbanese Sciatori Ciechi.

Nel corso dell’anno si è dato avvio all’attività di censimento dei Monumenti e Lapidi di Verbania  finalizzato nell’anno successivo dal Presidente Colombo con la pubblicazione del libro Granitiche Memorie.

Da segnalare inoltre il Meeting Interclub con i Club di Arona, Stresa, Domodossola ed Omegna dedicato a “XX Giochi Olimpici Invernali de 2006: Prospettive ed Impegni per il VCO” al quale ha partecipato, oltre ad autorità locali, Provinciali e Regionali, il Vice Presidente Vicario Giochi Olimpici Invernali 2006 Sig.ra Evelina Christillin.

Il nostro Socio Francesco Fonio è stato insignito del Melvin Jones per i meriti riguardanti il Service Libro Parlato.

Infine da menzionare l’incontro con i ragazzi dell’ Istituto Santa Famiglia di Pallanza ed il finanziamento al Service per l’Etiopia.

 

2001-2002  Presidente Maurizio Colombo

Anno Lionistico caratterizzato dalla tragedia delle Torri Gemelle e dalla profonda amarezza che questo evento ha lasciato in tutti noi.
Oltre ai Service tradizionali (Libro Parlato e Gruppo Verbanese Sciatori Ciechi) è stato condotto in porto, anche con la collaborazione esterna di Leonardo Paracchini, il Service che ha dato alla luce il libro: Granitiche Memorie.
Il libro è rivolto a tutti coloro che vogliono scoprire, camminando per le strade di Verbania, le piccole o grandi memorie del passato incise nella pietra ed è stato molto apprezzato quando, con la collaborazione del Comune, è stato reso disponibili a studiosi, appassionati ed alla cittadinanza. Un volume ricco e di immagini e di relative descrizioni dei principali monumenti cittadini. Il volume è tuttora reperibile presso la locale biblioteca ed è di interesse per coloro che hanno amore per la storia locale.
Nel corso dell’anno è venuto a mancare una delle persone più attive e significative dello spirito Lionistico e del nostro Club, il Dottor Franco Verna.

 
2002-2003  Presidente Francesco Zorzoli

L’anno Lionistico 2002/2003 ha visto come momento saliente il gemellaggio con il Club Locarno Ticino, attività che ha guadagnato al Club le sentite congratulazioni da parte dei massimi rappresentanti del International Association of Lions Club per il grado di leadership dimostrato dagli officer e dai Soci del nostro Club in questa iniziativa volta a promuovere lo spirito di comprensione tra i popoli del mondo.

Risorse importanti sono state poi dedicate nella ristrutturazione e messa a norma della Sede del Club e del Libro Parlato.

Lato Service le attività del Club si sono concentrate su: Libro Parlato, Poster per la Pace e Progetto Etiopia

2003-2004  Presidente Giulio Gasparini

L'anno viene aperto il 15 ottobre  dalla relazione del dr.Oliviero Brega (Gruppo Cir) sul ruolo dei menager nella odierna società mentre  il Club ha l'onore di presentare la attività del Libro parlato alla cittadinanza nell'ambito di un incontro del Vescovo Renato Corti con tutte le attività di volontariato esistenti nel Vicariato.
Si susseguono partecipati meetings sugli aspetti piu' significativi che coinvolgono la Città di Verbania, dal Terzo Ponte (ing. De Miranda, progettista) alle Alluvioni (ing.Capo di Torino, Riccobono) , dal Recupero dei Beni Artistici (don Carlo Scaciga) alla partecipazione alle organizzazioni consortili (dr.Achille Crivelli, segretario Regio Insubrica). Achille JudicaCordiglia, past Governatore ha intrattenuto i soci su Etica ed etere, ricollegando il Lionismo alla tenacia dei primi voli degli astronauti.
In aggiunta a visite conoscitive alle realtà più significative della zona, come l'incontro con gli alunni dell'Istituto Maggia o a scambi di 'gemellaggio' con amici Lions ( a Locarno con una lectio magistralis di Ettore Grimaldi sulla cultura del pesce ).
Proseguono i tradizionali services del Libro Parlato meta in ottobre  di visita dei rappresentanti del Distretto,  degli inconti con i bambini della Santa Famiglia di Pallanza e dello stretto rapporto con i Leo , festeggiando i primi cinque anni di questo importantissimo sodalizio nell'ambito della nostra organizzazione con la edizione di un opuscolo sulla  ,beneficenza,  a firma congiunta col  Presidente del Distretto Leo, Matteo Sanvito.
Si sottolinea la importanza di numerosi articoli pubbkicati dalla rivista multidistrettuale sul Lion Cub Verbania


2004-2005  Presidente Sergio Montanara

L’anno Lionistico è stato caratterizzato da alcuni importanti eventi tra cui il riconoscimento del Libro Parlato Lions come Service Nazionale  del Multi distretto al Congresso Nazionale di Taormina del 2005, la nascita, con la sponsorizzazione del nostro Club, del nuovo Lions Club Verbano-Borromeo: pur con alcuni ostacoli iniziali, il nostro Club ne ha sostenuto la validità, contribuendo quindi all’estensione della cultura lionistica nel nostro territorio.
Lo scopo dei meeting  dell’anno è stato quello di incrementare la reciproca conoscenza dei Soci ,che sono stati i principali protagonisti delle riunioni.
Da ricordare infine il grande successo ha ottenuto dalla Gita Sociale, organizzata a Barcellona, che ha visto la partecipazione  di un nutrito numero di Soci ed amici.


2005-2006  Presidente Carlo Grezio

I principali avvenimenti dell’anno Lionistico 2005-2006 sono stati l’assegnazione del Melvin Jones al Socio Pier Riccardo Dazzi per la dedizione e l’attività sviluppata a favore del Service Libro Parlato, la decisione di dare avvio al service Pro-Etiopia per la realizzazione di un pozzo e di una scuola a Gubre (Guraghe), la visita del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e della moglie alla sede del Libro Parlato avvenuta il 4 Ottobre 2015 e la proclamazione del Libro Parlato come Service nazionale permanente durante il Congresso Nazionale di Verona del 27 Maggio, 2006.
I meeting sono stati tematicamente caratterizzati all’analisi ed all’approfondimento di argomenti di carattere “economico” sia locali che nazionali. Da ricordare gli interventi del Prof. Giuseppe Pavan – Direttore del Corso Master dell’Università Cattolica di Milano, dedicato a “Lo scenario economico previsionale per il 2006” quello del Prof. Mario Valletta – Rettore Preside Università del Piemonte Orientale di Novara, dedicato a “Nuove dimensioni dell’attività bancaria in Italia ed al nuovo rapporto banca-impresa”, quello del Prof. Luigi Lesca – Direttore Generale ENEA/C.N.R Bologna, dedicato a “Problematiche della produzione e approvvigionamento di energia in Italia” e quello del Prof. Marco Fortis – Direttore Fondazione Edison, Docente Economia Aziendale Università Cattolica di Milano, dedicato a “Le sfide del made-in-italy tra globalizzazione e innovazione”.
Il 25 Ottobre 2005 venne tenuto infine un importante meeting dedicato al tema dell’Università nel Verbano Cusio Ossola per ricordare e fare il punto dell’attività promossa e sviluppata - nel quinquennio precedente - da Ars.Uni.VCO , l’Associazione per la Ricerca e lo Sviluppo Universitario del Verbano Cusio Ossola, cui hanno dedicato tempo ed energia moltissimi membri del Lions Club ricoprendone ruoli come Presidente, Vice Presidente e Consiglieri (nel tempo si sono succeduti il Dr.Roberto Guarducci, Dr. Enzo Bianchi, Dr. Carlo Grezio, Dr. Giulio Gasparini, Prof. Bozzuto e altri) che ha rappresentato il tentativo più serio e maturo di sviluppare una formazione universitaria su un territorio da sempre sprovvisto.


2006-2007  Presidente Carlo Meloni

Nel corso dell’anno sono stati sostenuti i due service “storici” del Club – Libro Parlato e Gruppo Verbanese Sciatori Ciechi.
Sono stati organizzati alcuni meeting di particolare interesse tra i quali da ricordare l'intervento di Paolo Bassetti della Endemol Italia che ha raccontato i segreti dei reality show e della televisione e quello con il Presidente del Tecnoparco e Socio Lions Roberto Bussi.
Nel corso di questo anno i meeting sociali si sono svolti i luoghi differenti coinvolgendo numerose ristoranti del territorio e facendo conoscere le attività del Club e del Lions a nuovi soggetti economici e sociali.

 

2007-2008  Presidente Francesco Morabito

E’ stato dato l’avvio al service per il restauro della Cappella S. Antonio nella Basilica di S. Vittore ad Intra, ottenendo il nulla osta delle Sovrintendenze ai beni artistici della Regione Piemonte, individuando dopo selezione la persona cui affidare il restauro, ricercando le relative coperture finanziare assicurate sia da iniziative del Lions Club sia da contributi della Fondazione Comunitaria del VCO.
Il Club è stato coinvolto nel servizio multidistrettuale “Tutti a scuola nel Burkina-Faso”.
E’ stato condotto a termine il service per la scuola di Gubre in Etiopia.


2008-2009  Presidente Paolo Guzzo

I principali Service dell’anno hanno riguardato la continuazione del Restauro della Cappella di Sant’Antonio nella Basilica di San Vittore ed il Progetto Dislessia con l’obiettivo di formare il corpo docenti delle scuole del VCO, attraverso la spiegazione della dislessia coinvolgendo esperti nel settore.
Nel corso dell’anno è stata lanciata l’iniziativa Informalions: opuscolo scritto dal Consiglio Direttivo per tenere informati tutti i soci della vita del Club ed è stato confermato ed aumentato il contributo del Club al Gruppo Verbanese Sciatori Ciechi.
Partecipazione con nostri relatori al convegno Lions per L’insubria a Brissago e a numerosi Intermeeting tra cui uno sui temi della sicurezza con un confronto tra Italia e Svizzera.

 

2009-2010  Presidente Sergio Cozzi

Durante questo anno è stato completato il Service triennale (attivato in precedenza dai Presidenti Morabito e Guzzo) che ha realizzato il restauro della Cappella di Sant’Antonio nella Basilica di San Vittore, con cerimonia alla presenza delle Autorità religiose e civili.
L’anno Lionistico è stato poi caratterizzato dall'inaugurazione della scuola in Etiopia, service realizzato grazie anche  alla partecipazione degli altri tre Club Limitrofi, ma soprattutto grazie all'intervento dei nostri Leo. Una nostra delegazione presieduta del Presidente si è recata in Etiopia per la cerimonia del taglio del nastro.
Infine il nostro Club ha partecipato attivamente attiva al service distrettuale per la realizzazione del Libro Bianco Lions (service attivato dal Comitato Assise Italo-Francese) che prevedeva l'intervista scritta e verbale nelle scuole superiori agli studenti per raccogliere loro considerazioni e loro attese, sul mondo professionale e sul loro futuro.