Presidenti del 2010



2010-2011  Presidente Carla Chiaberta

Prima Presidentessa nella storia del Club.
Il Lions club Verbania viene insignito dello status di “Start Club” (appuntato sulla nostra bandiera) per il Service BURKINA FASO e viene raccolto un ulteriore contributo al Service “Tutti a scuola nel Burkina Faso”
Viene organizzata la cena benefica “Il piacere si servire” (alla Prateria) aperta a tutti i Lions della zona, al Lions Club Locarno (gemellato) e ad altri Clubs di servizio e la cena benefica intermmeting con lotteria e Sfilata di capi “HERNO”
Fra gli altri Service dell’anno si segnalano il Contributo al Service di Zona  “Centro di riabilitazione  neuromotoria e di  neuropsichiatria infantile”  (Gravellona e Domodossola), l’inaugurazione del nostro service “LIBRO PARLATO LIONS”  alla BIBLIOTECA  CIVICA “Pietro Ceretti” di Verbania (4 dicembre 2010) ed il Banco dei Fiori quale contributo al Service  BURKINA FASO
Il Club ha partecipato all’iniziativa Poster per la Pace “Una visione di Pace”

2011-2012 Presidente Alberto Alberti

Motto dell’anno Lionistico: Serviamo con felicità e gioia.
Si è iniziato il service “Progetto Martina” e si è portato a termine quello “Tutti a scuola nel Burkina Faso” mentre lo storico service del “Libro Parlato” ha continuato a tenere impegnati i soci e a dare sempre più grandi soddisfazioni.
Per celebrare i 30 anni del service “Sciatori Ciechi” è stata organizzata una “Cena al Buio”, solo persone abituate al buio potevano servire ai tavoli, infatti si sono prestati volentieri allo scopo gli sciatori non vedenti del Gruppo Verbanese Sciato Ciechi.
In questo anno si è voluto creare un maggior coinvolgimento dei soci alla vita del club allargandolo alla loro famiglia ed amici per questo è stata introdotta la consuetudine di organizzare 2 meeting all’anno che prevedano la possibilità di ospitare senza onere un parente o amico.
4 nuovi soci sono stati accolti nel Club e sono stati organizzati alcuni meeting fuori dagli schemi: Cena al buio, Cena con delitto, Cena “We Serve”

 

2012-2013 Presidente Giulio Gasparini

L'anno è stato dedicato, per celebrare il 'cinquantesimo', allo stretto e ininterrotto legame instauratosi nei decenni tra la città di Verbania ed  il nostro sodalizio: per altro ne è significativa conferma che proprio nel presente anno ben due luoghi pubblici sono stati intitolati a indimenticati soci del Lion Club Verbania: una piazza a Giovanni Fasana ed una via al Past Governatore Franco Verna.
L'anno sociale ha visto succedersi incontri che hanno trattato differenti tematiche con il denominatore comune rappresentato dal nostro territorio:la sanità, la scuola, le attività assistenziali, il Parco Nazionale Val Grande, l’Istituto Idrobiologico, le tradizioni locali, l’economia locale ed Expo 2015.
Fuori programma ma eccezionalmente partecipato è stato un incontro coll'ambasciatore di Israele presso lo Stato Italiano, incontro accompagnato da una simpatica lotteria che ha permesso di raccogliere consistenti contributi sia per il Libro Parlato che per la Casa della Resistenza di Verbania.
In chiusura d'anno il club per la prima volta 'si è aperto alla città' organizzando a Villa Giulia un pomeriggio con conferenze al pubblicosui suoi service e con una esibizione  delle principali attività promosse dai services del Distretto, presenti nel Parco della Villa  con numerosi stand.
Mentre resta prioritario l'impegno a sostenere il Libro parlato, l'anno del cinquantenario ha predisposto di contribuitìre col Comune di Verbania ed altre realtà associative alla sistemazione, dopo la eccezionale calamità atmosferica di settembre , del 'campo Minigolf' dedicato al gioco dei bambini.